A meno da un anno dalla scomparsa di Antonio de Lillo, il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza Università di Roma (CoRiS) e il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi Roma Tre, con il patrocinio dell'Associazione Italiana di Sociologia (AIS) che egli ha presieduto nell'ultimo triennio compiuto, lo ricordano con un seminario previsto per venerdì 19 aprile 2013, dalle ore 10.30 alle 18.00, nell'Aula Oriana del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, via Salaria 113, Roma. Il tema è stato scelto come esplicito riconoscimento all'autorevolezza della figura di de Lillo quale protagonista della sociologia nello spazio pubblico, individuando nella riflessione sui giovani il punto più alto di riconoscibilità del suo lavoro di scienziato sociale e metodologo.

Dei molteplici interessi di studio e ricerca coltivati da Antonio de Lillo, il seminario del 19 aprile si concentrerà sulla condizione giovanile: l'auspicio è che questo sia il primo capitolo di un ricorrente appuntamento per i sociologi italiani chiamati a riflettere e ad impegnarsi pubblicamente sulle sfide e i cambiamenti della società contemporanea.

Sulla scorta degli inquadramenti teorici e metodologici della conoscenza sociologica prodotta su i giovani, tre saranno i contesti di riflessione entro i quali si discuterà durante il seminario: la dimensione identitaria e valoriale, la formazione e il lavoro, la partecipazione sociale e politica. A ciascuno di essi sarà dedicata una tavola rotonda, formula considerata la più idonea a favorire il confronto critico fra diverse prospettive di analisi e risultati di ricerca.

Proprio dal dovere di lettura del nostro tempo, e dalla passione per una sociologia utile, prende le mosse il seminario memoriale che vuole ricordare uno studioso come Antonio de Lillo che "ha accompagnato e si è identificato con l'ingresso e il consolidamento della disciplina sociologica nell'ordinamento universitario". Questa nota di Antonio Schizzerotto riecheggia efficacemente le ragioni che hanno ispirato la progettazione dell'incontro: individuare la traccia che egli ha lasciato negli studi sociologici, tra riflessione metodologica e attenzione a temi sostantivi di rilevanza sociologica e sociale.

Credits

Comitato scientifico organizzativo del convegno:
Stella Agnoli, Angela Cattaneo, Valentina Cillo, Daniela Cinque, Rosanna Consolo, Ida Cortoni, Marina D'Amato, Claudia D'Antoni, Antonio Fasanella, Renato Fontana, Carmelo Lombardo, Mario Morcellini, Paola Panarese,

La mappa concettuale è stata realizzata grazie al contributo di un gruppo di corsisti della scuola di dottorato in Comunicazione, Tecnologie, Società del Dipartimento CoRiS, Sapienza Università di Roma: Isabella Bruni, Francesca Colella, Claudia D'Antoni, Loris Di Giammaria, Jelena Perovic, Anna Franchitto, Francesco Marchianò.

Grafica: Giada Fioravanti